FANGO TERMALE

Lungo la riva sinistra del fiume Savio, da una faglia sotterranea sgorgano le sorgenti di acqua termale bicarbonato alcalina e solfurea. Dall’incontro naturale tra le acque termali e le argille grigie, si origina la magia del Fango Termale di Santa Agnese, celebre per le sue virtù medicamentose nelle varie applicazioni.
L’argilla estratta dalle cave nei monti circostanti viene fatta maturare nell’acqua termale per un periodo che va da 8 a 12 mesi. Nel tempo di stagionatura si sviluppa un lento processo di cessione minerale dall’acqua termale alle argille, creando un aggregato organico minerale, flora batterica e algale. Un processo biologico naturale che consente la formazione del “fango maturo”: composto poi riscaldato a bagnomaria fino a una temperatura di 50°C – 51°C. Il fango caldo provoca un’intensa vasodilatazione capace di stimolare la produzione di mediatori indocrini diretti e indiretti ad effetto detossinante, analgesico e decontratturante a livello osteoarticolare.Il relax che ne consegue riduce lo stress e favorisce il benessere.

Dall’incontro naturale tra le acque termali e le argille grigie, ha origine la magia del Fango Termale di Santa Agnese